Analisi ambientali

ANALISI SU BENESSERE E SALUTE DELL'AMBIENTE A CECINA

L’ambiente ha un impatto determinante sulla nostra salute: conoscere ciò che introduciamo quotidianamente nel nostro corpo per mezzo di acqua, alimenti, aria etc. vuol dire prevenire potenziali disagi e malattie.

DEFINIZIONE DI AMBIENTE

In ecologia si definisce ambiente l’insieme dei fattori esterni ad un organismo che ne influenzano la vita; anche l’uomo è parte integrante dell’ambiente in cui vive.

COSA VUOL DIRE FARE UNA ANALISI AMBIENTALE

Le analisi sono effettuate utilizzando metodologie specifiche per determinare caratteristiche:
 
                     Chimiche              (es. Metalli, Sali, Acidi, etc. ).
 
                     Microbiologiche (Prevalentemente Batteri, ma anche funghi, protozoi, virus).
 
                     Fisiche                  (es. Temperatura, Conducibilità, Torbidità).
 
Di elementi (detti matrici) come acqua, aria, terra e/o alimenti.
 
I risultati ottenuti, confrontati con i riferimenti normativi e/o parametri di legge, forniranno il referto, nel quale viene indicata la presenza di eventuali elementi inquinanti o alterazioni pericolose per la salute e/o semplicemente la qualità della matrice analizzata.

PERCHE’ FARE UN’ANALISI DI TIPO AMBIENTALE

Definire le caratteristiche di una matrice (acqua, aria, terra e/o alimenti ) vuol dire avere la possibilità applicare azioni correttive a scopo preventivo e/o produttivo.

Effettuare prevenzione, vuol dire avere la responsabilità sulla salute di se stessi, della propria famiglia e/o dei propri clienti, proteggendoli da disagi e/o malattie.
In certi casi la prevenzione è richiesta per obbligo di legge, come nel caso di attività aperte al pubblico (es. gestori di piscine o chi utilizza acqua di pozzo in attività quali ristorazione o simili).
 
In agricoltura conoscere le caratteristiche del terreno vuol dire centrare il tipo di concimazione, quindi migliorare la produzione sia per qualità che per quantità.
Conoscere le caratteristiche di un olio o di un vino vuol dire avere la possibilità di apportare quegli accorgimenti per migliorarne le qualità organolettiche.

QUANTO COSTA EFFETTUARE UN'ANALISI AMBIENTALE

Spesso fare un’analisi conoscitiva o di routine ha costi molto contenuti al pari di molte analisi cliniche.
Paghiamo cifre esorbitanti per cellulari, computer o per qualche altra bizzarria e ci tratteniamo a investire cifre 10 volte inferiori per la propria salute.
Investire sulla propria sicurezza e salute è sempre una cosa ben fatta.
Come dice una nota pubblicità “IO VALGO”.

CHI CHIEDE UN’ANALISI AMBIENTALE

Chiunque può essere interessato a chiedere un'analisi di tipo ambientale:
 
- Chi vuol conoscere la qualità dell’acqua che arriva al rubinetto.
- Chi vuol sapere se l’addolcitore della propria abitazione funziona in modo corretto.
- Chi abita in strutture che hanno più di 20/30 anni e potenzialmente soggette ad inquinamento chimico e biologico, sia per i metalli ceduti dalle tubature che per i batteri che possono riprodursi al riparo di incrostazioni.
- Chi possiede una piscina
- Chi attinge acqua da un pozzo
- Chi vuol migliorare la qualità di un prodotto (es. Vino, Olio)
- Chi vuol fertilizzare in modo appropriato un terreno (agricolo o per floricoltura).
- Chi vuol sapere se una superficie e' contaminata da batteri patogeni (come nel caso dei banconi di lavoro di attività alimentari tipo Bar, Macellerie, etc.)
 
E molti altri possono essere i motivi per richiedere un’analisi di tipo ambientale.

IL REFERTO HA VALORE LEGALE?

Nel caso delle acque, il referto non rappresenta una autorizzazione all'utilizzo dell'acqua per uso potabile, ma può essere utilizzato per chiedere l'autorizzazione all’ Autorità competente (ASL): infatti, in base alle normative, solo quest’ultima può rilasciare la certificazione di potabilita'.

In generale il referto ha un valore in quanto e' firmato da un Professionista regolarmente iscritto al proprio Ordine Professionale.

Per quanto riguarda il settore alimentare NON effettuiamo analisi nell'ambito delle procedure di autocontrollo delle industrie alimentari. (Legge Regionale n°9 del 09/ 03/ 2006).

COSA FACCIAMO ?

ACQUE
- Destinate al consumo umano
- Pozzo: potabilità , routine , indicatori
- Piscina: approvigionamento, immissione, vasca.
- Cisterne
 
SUPERFICI :
 
- Determinazione chimico-microbiologiche 
- Tamponi per analisi microbiologica
 
SUOLO :
 
- Analisi del terreno per l’individuazione di sostanze nutrienti e/o sostanze inquinanti.
 
SCARICHI , RIFIUTI :

- Analisi per l’individuazione di elementi inquinanti su rifiuti solidi, liquidi e fanghi

NORMATIVE DI RIFERIMENTO

RIFERIMENTI LEGISLATIVI PER LE ACQUE

  - ACQUE DESTINATE AL CONSUMO UMANO

 D. Lgs.31/2001: controlli chimici e microbiologici, esecuzione di campionamenti appropriati, trasporto dei campioni secondo le buone pratiche di laboratorio.

    - ACQUE DI FALDA

D.Lgs. 152/06 parte III : campionamento low flow o campionamenti isocinetici con determinazioni della portata di falda. Ricerca dei vari inquinanti e raggiungimento delle soglie di rivelabilità previste dal decreto, grazie all’utilizzo di strumentazione purge & trap.

    - ACQUE REFLUE

D.Lgs. 152/06 parte III . autocampionatori programmabili fino a 24 ore con possibilità di prelievi singoli ad intervalli regolari o campioni medi nell’intervallo prestabilito. Esecuzione analisi chimiche e microbiologiche provenienti da insediamenti produttivi e/o da impianti di depurazione pubblici.

    - ACQUE SUPERFICIALI

D.Lgs. 152/06 parte III: Campionamenti e analisi microbiologiche di acque superficiali (fiumi, laghi e mare). La dotazione di campionatori di profondità consente qualsiasi campionamento a diverse quote.

    - ACQUE DI PISCINA

Decreto Regionale del 26-02-2010: regolamento di attuazione della legge regionale n°8 del 9 marzo 2006: (Norme in materia di requisiti igienico-sanitari delle piscine ad uso natatorio.

 I controlli su acque di piscina (sia pubbliche che a gestione privata) sono sia di tipo chimico che microbiologico.

RIFERIMENTI DI LEGGE PER IL SUOLO

D.M. 13/09/99. Analisi ai fini agronomici con ricerca di macro e microinquinanti e del fabbisogno specifico di fertilizzanti.
D.M. 13/09/99. Analisi dei terreni ai fini dello spandimento di liquami o di fanghi maturati in idonei impianti per il loro riutilizzo a fini agronomici.

 D.Lgs. 152/06 parte IV

INFORMAZIONI SUI PARAMETRI

l presente documento ha lo scopo di fornire indicazioni generali dei parametri comunemente utilizzati nelle analisi ambientali.

La maggior parte dei parametri in tabella sono comunemente utilizzato per l'analisi della Matrice ACQUA.

PACCHETTI OFFERTI

I presenti pacchetti vogliono dare la possibilità di fornire un'analisi completa ed esaustiva pur mantenendo costi contenuti. (Cliccate sul pacchetto di vostro interesse)
Pozzo Verifica potabilità (per autorizzazione enti) - Per chi è soggetto ad effettuare analisi d'obbligo di legge
In questo pacchetto sono analizzati tutti quei parametri necessari per richiedere all'ente preposto l'autorizzazione all'uso della fonte analizzata come acqua potabile (quindi adatta al consumo umano).

Questo pacchetto corrisponde ai parametri richiesti dal d.l. 31/2001 relativo alle acque destinate al consumo umano

(Il maggior numero di parametri analizzati fanno riferimento a solventi, metalli, idorcarburi e antiparassitari)

Pozzo monitoraggio di routine della potabilità - Per chi è soggetto ad effettuare analisi d'obbligo di legge
In questo pacchetto sono analizzati i parametri richiesti dal d.l. 31/2001 per fornire informazioni organolettiche, microbiologiche e verificare l'efficacia dei trattamenti di disinfezione dell'acqua potabile.

Questo pacchetto corrisponde ai parametri richiesti dal d.l. 31/2001 relativo alle acque destinate al consumo umano

(Buona parte dei parametri analizzati fa riferimento a inquinanti microbiologici)

 Pozzo Indicatori - Per chi è soggetto ad effettuare analisi d'obbligo di legge
In questo pacchetto sono analizzati i parametri richiesti dal d.l. 31/2001 per fornire informazioni su eventuali tipologie di inquinanti potenzialmente presenti.

Questo pacchetto corrisponde ai parametri richiesti dal d.l. 31/2001 relativo alle acque destinate al consumo umano

(I parametri analizzati danno un idea sulla tipologia di inquinante microbiologico o chimico presente)

Pozzo Verifica potabilità (Privato)
Questo pacchetto è stato studiato per fornire un referto completo sulla salubrità dell'acqua analizzata senza eccedere in analisi complesse e costose, pur fornendo dati organolettici, chimici e microbiologici dettagliati.


Piscina monitoraggio acqua di Approvigonamento
In questo pacchetto sono analizzati i parametri richiesti dal L.R. 08/2006

(Il prelievo del campione puo' essere effettuato immediatamente a valle dell'impianto di potabilizzazione).

Normativa di riferimento: Decreto Regionale del 26-02-2010 per il regolamento di attuazione della legge regionale n°8 del 9 marzo 2006: Norme in materia di requisiti igienico-sanitari delle piscine ad uso natatorio.


Piscina monitoraggio acqua di Immissione
In questo pacchetto sono analizzati i parametri richiesti dal L.R. 08/2006

(Il prelievo del campione viene effettuato sulle tubazioni di mandata alle singole vasche a valle degli impianti di trattamento).

Normativa di riferimento: Decreto Regionale del 26-02-2010 per il regolamento di attuazione della legge regionale n°8 del 9 marzo 2006: Norme in materia di requisiti igienico-sanitari delle piscine ad uso natatorio.

Piscina monitoraggio acqua in Vasca
In questo pacchetto vengono analizzati i parametri richiesti dal L.R. 08/2006

(Il prelievo del campione viene effettuato da qualsiasi punto all'interno della vasca).

Normativa di riferimento: Decreto Regionale del 26-02-2010 per il regolamento di attuazione della legge regionale n°8 del 9 marzo 2006: Norme in materia di requisiti igienico-sanitari delle piscine ad uso natatorio.


CASA - Qualita’ al rubinetto
In questo pacchetto vengono compresi i parametri di base per potere dare informazioni su eventuali inquinamenti microbici e chimici e i livelli di sali presenti nell'acqua.

CASA - Casa vecchia casa (inquinanti)
Le Case costruite più di 30 anni fa possono avere impianti idraulici soggetti a degenerazione con formazione di sedimenti e incrostazioni. Tali fenomeni di usura portano ad un potenziale/probabile inquinamento dell'acqua sia dal punto di vista chimico che microbiologico.

In questo pacchetto sono analizzati quei parametri microbiologici (richiesti per legge) e chimici per avere una valutazione esaustiva sulla salubrità dell'acqua proveniente da questi impianti.

CASA - Efficienza addolcitore
I parametri analizzati forniscono il livello di Durezza, il livello di disinfezione e la quantità di sali primari disciolti nell'acqua.

Pacchetto Microbiologico
I parametri analizzati in questo pacchetto forniscono un'informazione esaustiva, sia qualitativa che quantitativa, sul potenziale inquinamento Microbiologico dell'acqua.

Pacchetto METALLI
Nel caso in cui ci fosse il sospetto di un inquinamento chimico, in particolare dovuto a metalli, tale pacchetto permette l'analisi di un numero considerevole di parametri per individuare i metalli disciolti.

Pacchetti analisi SUPERFICIE
Il pacchetto fornisce un'analisi microbiologica qualitativa e/o quantitativa della presenza di batteri sulle superfici.

il n° di parametri da analizzare deve essere uguale o superiore a 3.

L'analisi microbiologica delle superfici e' effettuata mediante apposito tampone che, seguendo una certa metodica legata all'area di campionamento, viene messo a contatto con la superficie in esame in modo da catturare i microorganismi presenti.

Importante: Non eseguiamo analisi relative alle procedure di autocontrollo delle industrie alimentari "HACCP". ( Riferimento Legge Regionale n°9 del 09/ 03/ 2006 ).

CAMPIONAMENTO

Effettuare un campionamento non è cosa semplice e banale: da esso dipende buona parte del risultato.
- Deve essere scelto un idoneo punto di prelievo, che deve essere trattato in modo corretto per non avere false contaminazioni;
- I contenitori utilizzati devono essere sterili e in certi casi contenere prodotti stabilizzanti
- Il trasporto del campione deve essere effettuato velocemente e con l'ausilio di contenitori termici.
 
Quindi, prima di procedere al campionamento da soli,
contattate il laboratorio per avere specifiche istruzioni.

 Il materiale necessario potrà essere fornito direttamente dal laboratorio.
 
Importante: Nei casi in cui il referto serva ad ottenere
autorizzazioni o a verificare il mantenimento dei requisiti,
secondo le normative vigenti, il campionamento deve essere effettuato
obbligatoriamente dal personale di laboratorio.
 
Laboratorio Nuovo

 tel. 0586 635170 / e-mail: labnuovo@interfree.it
Per analisi nel campo ambientale chiamate il Laboratorio Nuovo a Cecina
Share by: